Xagena Mappa
Medical Meeting
Ematobase.it
Cardiobase

La immunoterapia sublinguale aiuta i bambini con allergia al polline di graminacee


L’immunoterapia sublinguale ad alto dosaggio ha ridotto i sintomi nei bambini con rinocongiuntivite allergica da graminacee in uno studio randomizzato, controllato con placebo.

Il nuovo approccio di immunoterapia sublinguale diventerà una seconda opzione per i pazienti che non possono sottoporsi a tre anni di iniezioni di allergene.

In 34 Centri in Germania e in Polonia è stata valutata l'efficacia e la sicurezza della immunoterapia sublinguale ad alte dosi di 6 estratti di polline di graminacee in bambini da 4 a 12 anni con rinite allergica / rinocongiuntivite da polline di graminacee con o senza asma bronchiale nella prima stagione dopo l'applicazione.

Il set di analisi finale ha incluso 132 pazienti trattati con cura attiva e 47 con placebo.

L’AUC del punteggio alla scala SMS ( Symptom-Medication Score ) [ endpoint primario ], è diminuita significativamente in misura maggiore nel gruppo immunoterapia rispetto al gruppo placebo ( 212.5 vs 97.8 punti; p=0.0040 ).

Un numero maggiore significativo di pazienti nel gruppo di trattamento rispetto al gruppo placebo ( 50.8% vs 33.3% ) ha mostrato risposta positiva al farmaco in studio, definita come una diminuzione di almeno il 40% della AUC di SMS dal basale alla prima stagione dopo l’inizio del trattamento.

L’immunoterapia sublinguale è stata ben tollerata, senza gravi eventi avversi correlati al trattamento in entrambi i gruppi.
Un maggior numero di pazienti nel gruppo trattamento attivo ( 75.9% vs 32.7% ) ha sviluppato almeno un evento avverso, considerato possibilmente correlato al farmaco in studio. ( Xagena2012 )

Fonte: Journal of Allergy and Clinical Immunology, 2012


Med2012 Pneumo2012 Farma2012


Indietro